Digital

Come misurare la Brand Awareness: metriche, strumenti e KPI

Ascolta il contenuto!

La Brand Awareness è la consapevolezza del marchio, se non sai cos’è la brand awareness ho scritto un contenuto a riguardo. Misurare la Brand Awareness (o consapevolezza del marchio) può essere difficile, poiché l’aumento non è sempre direttamente attribuibile ai tuoi sforzi. Esistono diversi modi per aumentare la consapevolezza del marchio e un elenco convincente di motivi per cui dovresti farlo.

Canali Google Analytics

Costruire la consapevolezza del marchio aiuta il pubblico a riconoscere, ricordare e relazionarsi con la tua attività. Mette in moto una serie di passaggi che portano le persone da sconosciuti curiosi a clienti soddisfatti.

Anche se disponi delle giuste strategie di brand awareness, è importante sapere come misurare la brand awareness e scegliere i giusti strumenti di misurazione del brand.

Questa è una sfida. Il tuo approccio alla misurazione della consapevolezza del marchio dipende da una varietà di fattori, inclusi i tuoi obiettivi, comportamenti del pubblico e canali di distribuzione.

Tuttavia, non puoi tirarti indietro da questa sfida. Imparare a misurare le campagne di brand awareness ti aiuta a migliorare il ritorno sull’investimento (ROI) e a capire meglio come raggiungere il tuo pubblico di destinazione.

Qui esploriamo le metriche chiave per misurare la consapevolezza del marchio e gli strumenti necessari per raccogliere queste metriche.

Metriche di consapevolezza del marchio

Impression del brand

Questa è la metrica più grezza che utilizzerai per misurare la consapevolezza del marchio. Le impression ti dicono quante volte vengono visualizzati i contenuti della tua campagna. Forniscono una solida base per comprendere il rendimento della tua campagna di brand awareness.

Perché misurare le impression?

Le impressioni potrebbero non indicare quante persone hanno visto o assorbito il tuo contenuto, ma ti diranno a quante persone è stato mostrato. Da qui, puoi controllare metriche come coinvolgimento, clic e traffico del sito web per capire meglio come il tuo pubblico ha ricevuto il contenuto della tua campagna.

Strumenti di consapevolezza del marchio per misurare le impressioni

Puoi misurare le impressioni tramite il canale di distribuzione scelto, come un sito social come Facebook, una piattaforma di ricerca come Google Ads o una piattaforma di pubblicità nativa come Taboola.

Traffico del sito web

Il traffico del sito web ti dice quante persone stanno visitando il tuo sito, digitandolo nella barra di ricerca o facendo clic su di esso tramite un annuncio nativo, di ricerca o social. In poche parole, se il traffico aumenta nel tempo, specialmente subito dopo il lancio di una campagna, è un segno che la consapevolezza del marchio sta crescendo.

Per scoprire da dove proviene questo traffico, è importante controllare le sorgenti dei referral. Questi mostrano quali piattaforme guidano la maggior parte del traffico e quali non ne stanno facendo il peso.

Perché misurare il traffico del sito web?

Il traffico del sito web indica che le persone non solo stanno diventando consapevoli del tuo marchio, ma sono anche interessate a saperne di più. Hanno elaborato i tuoi messaggi e hanno fatto clic per leggere ulteriormente oppure hanno ricordato il tuo marchio e hanno controllato i tuoi prodotti.

Strumenti di brand awareness per misurare il traffico del sito web

Google Analytics ti aiuta a misurare il traffico del sito web nel tempo, controllare le fonti di referral e suddividere il tuo target di visitatori in base a dati demografici e comportamenti specifici.

Social Media Engagement

Le piattaforme social offrono una vasta gamma di metriche e strumenti di analisi, in particolare per annunci e post sponsorizzati.

Quando si costruisce la consapevolezza del marchio in modo organico o tramite opzioni a pagamento, come annunci nativi e partnership con influencer, è importante misurare le metriche sociali. Questi includono: copertura, impressioni, Mi piace, condivisioni, commenti, clic, follower, citazioni e usi di hashtag.

Perché misurare l’impegno sociale?

Le metriche sociali indicano come si svolge la conversazione attorno al tuo marchio. La tua brand awareness è positiva o negativa? Quali influencer o hashtag guidano questa consapevolezza? Questa consapevolezza motiva le persone a seguire il tuo account e commentare con le proprie esperienze? Le metriche sociali ti aiutano a rispondere a queste domande. Lo svantaggio è che questi dati sono limitati a piattaforme social specifiche; non indica come la consapevolezza si sta diffondendo a livello generale.

Strumenti di brand awareness per misurare l’impegno sociale

Ogni singola piattaforma social fornisce analisi per le tue campagne di consapevolezza del marchio, ma puoi anche utilizzare strumenti di gestione dei social media come Hootsuite e Buffer per monitorare le tue prestazioni sui canali social.

Dati dei volumi di ricerca

Se stai cercando di creare consapevolezza del marchio su una piattaforma di ricerca come Google, è importante misurare il volume di ricerca in base alle parole chiave della tua attività e del settore. Questo ti dice quante persone stanno cercando il nome della tua azienda, i prodotti o le soluzioni come quelli che offri.

Perché misurare i dati del volume di ricerca?

I dati sul volume di ricerca ti aiutano a vedere quanto interesse c’è intorno al tuo marchio e al settore. Mostra anche come il tuo volume di ricerca si sovrappone a quello dei tuoi competitor e quante opportunità ci sono per creare consapevolezza attorno a determinate parole chiave. Puoi utilizzare questi dati per lanciare campagne più informate e mirate.

Strumenti di brand awareness per misurare i dati sul volume di ricerca

Puoi utilizzare strumenti di ricerca per parole chiave come Google Trends, Google Ads, Moz Keyword Explorer e SEMrush (SeoZoom, aggiungiamo) per vedere cosa cercano le persone e come si accumulano le parole chiave per la consapevolezza del marchio.

Brand Awareness Survey

I dati concreti sono preziosi, ma puoi anche imparare molto sul tuo pubblico parlando direttamente con loro e raccogliendo feedback qualitativi. Questo è facilmente realizzabile attraverso sondaggi sulla consapevolezza del marchio.

Come conduci uno studio sulla consapevolezza del marchio?
Quando conduci un sondaggio sulla consapevolezza del marchio, poni domande come:

  1. Cosa sai del nostro marchio (es. Missione, prodotti, servizi)?
  2. Quando pensi al nostro marchio, cosa ti viene in mente?
  3. Di quali concorrenti hai sentito parlare?
  4. Perché utilizzare un sondaggio sulla consapevolezza del marchio

Dovresti considerare l’utilizzo di sondaggi sulla consapevolezza del marchio per fornire un contesto ai tuoi dati quantitativi. Ti aiutano anche a costruire un’affinità con il marchio stabilendo una connessione individuale con il pubblico e offrendo loro un’offerta speciale o uno sconto per la partecipazione.

Strumenti per condurre un sondaggio sulla consapevolezza del marchio

Utilizzare sondaggi tramite e-mail, telefono o tramite form del sito web. Strumenti come SurveyMonkey e Typeform forniscono modelli pronti all’uso per sondaggi sulla consapevolezza del marchio e ti aiuteranno a monitorare e organizzare le risposte.

Earned media

Gli Earned media sono descritti al meglio come pubblicità di terze parti non pagata – questo può includere menzioni in un articolo, menzioni sui social media, menzioni su un blog e altro ancora.

Perché misurare gli earned media?

Misurare gli earned media è un modo per tenere sotto controllo chi sta parlando del tuo marchio, cosa sta dicendo e quando lo ha detto. Puoi utilizzare questi record per tenere d’occhio eventuali picchi che potresti aver riscontrato in altre aree (vendite, follower, lead) o semplicemente per essere consapevole di come e quando le persone potrebbero essere a conoscenza del tuo marchio.

Strumenti di brand awareness per misurare gli earned media

Per evitare di tenere traccia manualmente degli earned media, sono disponibili strumenti come il monitoraggio dei media di Cision, il monitoraggio da Critical Mention e altro ancora.

Backlink

Simile al caso precedente, è fondamentale misurare dove è collegato il tuo sito web, che rappresenta un altro modo per misurare la consapevolezza del marchio.

Perché misurare i backlink?

In questo modo puoi anche identificare i luoghi in cui il tuo sito web è stato collegato in modo improprio, con errori di ortografia e altro ancora, in modo da non perdere queste preziose opportunità di consapevolezza del marchio.

Strumenti di brand awareness per misurare i backlink

Puoi utilizzare strumenti come Link Explorer di Moz o Backlink Checker di Linkody, per rimuovere parte dell’onere della gestione manuale dei backlink.

Come scegli le giuste metriche di consapevolezza del marchio?

Come indicato sopra, ci sono pro e contro in ciascuna di queste metriche per misurare la consapevolezza del marchio. I sondaggi forniscono un feedback qualitativo, ma mancano dei dati quantitativi concreti. Le metriche di coinvolgimento social tengono traccia della copertura, delle impressioni e del feedback, ma rimangono bloccati nei giardini recintati di ciascuna piattaforma. Il traffico del sito Web proveniente dalle campagne di advertaising è particolarmente efficace, tuttavia, non indica il rendimento del tuo marchio sul Web.

Ecco perché è importante considerare i tuoi obiettivi specifici di brand awareness. Questi ti aiutano a trovare gli strumenti giusti per misurare la consapevolezza del marchio per i tuoi indicatori chiave di prestazione (KPI) e il pubblico. Una volta che hai queste metriche sulla consapevolezza del marchio a portata di mano, puoi utilizzarle per lanciare campagne di performance marketing e calcolare i costi di acquisizione dei clienti, portando la tua operazione di marketing al livello successivo.

Quali KPI utilizziamo per misurare le campagne di consapevolezza del marchio con Taboola?

Puoi utilizzare una piattaforma di scoperta dei contenuti come Taboola per misurare correttamente e in modo completo la consapevolezza del marchio e analizzare i KPI della consapevolezza del marchio.

Con la tua campagna attiva e funzionante, Taboola tiene traccia di queste metriche sulla consapevolezza del marchio:

  • Impressioni: il numero totale di volte in cui le persone hanno visto il contenuto della tua campagna
  • Clic: il numero totale di clic ricevuti dai tuoi contenuti, che indirizzano le persone al tuo sito web
  • Percentuale di clic: la percentuale di persone che hanno fatto clic sul contenuto della tua campagna
  • Costo per clic (CPC) medio: l’addebito medio per clic
  • Costo per mille (CPM): l’importo che paghi per mille impressioni del contenuto della tua campagna.

Scopri come marchi come Samsung Life hanno utilizzato Taboola per aumentare la consapevolezza del marchio e monitorare queste metriche nel nostro case study sulla consapevolezza del marchio. E fai riferimento a questi utili esempi di brand awareness per iniziare a costruire e misurare la tua prossima campagna.

Contenuto tradotto da https://blog.taboola.com/how-to-measure-brand-awareness/ autrice: Amanda Walgrove, scrittrice freelance con sede a Los Angeles. Ha scritto contenuti per Facebook, A&E Networks, Advertising Week e molte società di tecnologia di marketing, tra gli altri. E-mail: amandawalgrove@gmail.com.

Federico Pischedda
Lavoro come Digital Marketing Strategist, che significa strategie digitali per le aziende. Il mio motto? "Se sai solo di Marketing, non sai niente di Marketing".